homepage homepage homepage homepage homepage
homepage homepage homepage homepage
homepage


clicca per vedere altre fotoJerry de Sario, musicista e autore milanese, ha studiato composizione elettronica presso il conservatorio G. Verdi di Milano e privatamente flauto traverso, sassofono e percussioni etniche.


Attraverso molteplici esperienze musicali ha elaborato un proprio stile compositivo, identificabile con la world music di matrice etnica, altre contaminazioni sono rappresentate dalla musica minimale e ambientale dove ispirazione e larghi spazi creativi si muovono di pari passo.

Ha iniziato la propria attività come sassofonista con la "Treves blues band" con la quale ha inciso un album (1976), conclusa la collaborazione si è dedicato a progetti sonori di frontiera tra i diversi generi musicali unendo la forma compositiva alla libera espressione personale.

 

Ha scritto musiche e commenti sonori per il teatro, immagini e danza: Compagnia Teatrale La Selva "L'eccezione e la regola" di B. Brecht (1977); Gandalf Theatre Company, spettacolo multimediale sull'acqua dal titolo "Mare Magico" rappresentato in Grecia sull' Isola di Rodi (1987); Girovago e Rondella Family Theatre "Il circo Poetico" di Marco Grignani (dal 1987); musiche per multivisioni: "Sintsur" (1982), "Il moto di un carillon" (1984), "Icona Market" (1986); commento sonoro per documentario di Land Art (2000); ha collaborato con Enzo Ciotola per le musiche di danza contemporanea "Corte Sconta" (1994); spot televisivo "Family for family" con la regia di Pietro Vanessi e prodotto da Pupi Avati, andato in onda su reti RAI e Mediaset (2003).

Interessato inoltre alle molteplici possibilitą terapeutiche del suono, ha elaborato un proprio metodo e percorso sonoro utile a tutte le persone che desiderano migliorare il proprio equilibrio psicofisico, per questo fine tiene seminari di musicoterapia per associazioni pubbliche e private.

Ha prodotto e pubblicato: "Il cerchio dell'iride" (1985),"Mare Magico" (1987), "Forme solari" (1988), "Sogni di Loto" (1990) e i pił recenti "World Bazar" (2002) e "Deva Dream" (2004) per la Ethno World di Milano curando musica e arrangiamenti.
Si esibisce dal vivo con un proprio gruppo: "Jerry De Sario Circle".